Prima conferenza italiana sulla cannabis come possibile farmaco

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     

PRIMA CONFERENZA ITALIANA

SULLA CANNABIS COME POSSIBILE FARMACO

Cannabis. Già usata in Cina e in India duemila anni fa per curare dolore e ansia e descritta da Plinio il Vecchio nei suoi trattati, è oggi sempre più presente sotto tante etichette. Cannabis a scopi ricreativi, cannabis legale, cannabis terapeutica, farmaco.

 

Con l’aumentare dell’attenzione aumentano di pari passo incertezza e perplessità. Quando la cannabis è un farmaco? in che misura funziona? In quali condizioni cliniche?

 

C’è bisogno di chiarezza per dare informazioni corrette alla popolazione ma anche per dare risposte agli “addetti ai lavori”, ai medici che devono sapere in quali casi prescriverla ai loro pazienti, ai farmacisti che devono prepararla e fornirla e ai produttori.

 

Scopo di questa prima conferenza italiana, che si terrà il 15 maggio presso l’IRCCS – Istituto di Ricerche Farmacologiche MARIO NEGRI, è proprio quello di cercare di fare il punto sulle evidenze della letteratura, sulle indicazioni in medicina, sui metodi analitici e gli effetti tossici degli estratti di questa pianta, ma anche sugli aspetti normativi, di produzione e disponibilità nel nostro Paese.

 

Saremo lieti d’incontrarci e confrontarci alla conferenza.

 

A presto

Image
Image

                                       IRCCS ISTITUTO MARIO NEGRI

                                       Martedì 15 MAGGIO 2018 h 09:30

                                       Via Giuseppe La Masa, 19 - Milano

                      LA PARTECIPAZIONE ALLA GIORNATA E’ GRATUITA

                   E’ necessario iscriversi – I posti sono limitati (massimo 300)

      Per informazioni contattare Francesca Furini - simmail@shimadzu.it